Sylvain fa della Grecia un punto d’onore, è essenziale poter parlare dello sviluppo sostenibile delle isole. Questo approccio copre molti settori: il settore energetico, la biodiversità, la gestione integrata delle risorse naturali, i paesaggi, i patrimoni… Così, secondo lui, “Elafonisos può essere il cuore della discussione sulle isole verdi e sostenibili in Grecia e non solo”. Presentando l’associazione SMILO di cui è membro, “The small islands organisation”, mostra l’importanza del buon governo nelle “piccole isole” lavorando con il pubblico, il privato e la società civile. Ha avuto modo di presentarci il “ciclo dell’etichetta”, che permette di riconoscere le dinamiche locali, ogni isola definisce i propri obiettivi, guidando le comunità per una migliore pianificazione dello sviluppo del territorio attraverso 7 diversi step. Ha spiegato l’importanza di un comitato insulare che consenta di evidenziare il piano strategico, le diverse sfide affrontate dal territorio in questione ma anche di garantire un supporto specifico a ciascuna isola. Un supporto tecnico con corsi di formazione, workshop e infine un sostegno finanziario, ad esempio,  attraverso fondi europei. Come in Francia a Porquerolles o Port-Cros, in Italia a Tavolara, o in Mozambico a Ibo, Elafonisos potrebbe essere la prossima isola ad essere aggiunta alla lista di questo grande progetto che promuove il buon governo delle isole con azioni concrete, come promette l’associazione, e visibilità data a tutti gli eventi sull’isola!

 

Pin It on Pinterest

WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner