Zero Waste Italy è un’associazione nazionale che riunisce 316 comuni italiani, molti attivisti e associazioni locali. Fa parte di un movimento internazionale chiamato ZW Europe con sede a Bruxelles. ZW si occupa dello studio, della gestione e della riduzione degli sprechi, collaborando con scuole, aziende e istituzioni pubbliche.

Dal 2012, l’obiettivo comune a livello dell’UE è il riciclaggio del 65% dei rifiuti urbani. In ordine gerarchico le azioni da promuovere sono: ridurre, ridisegnare, compostare, riutilizzare, riparare e, solo alla fine, smaltire, al fine di lasciare l’economia lineare e il transito attraverso l’economia circolare. Difficoltà: mancanza di impianti per gestire i flussi di raccolta differenziata.

Per le isole è ancora più difficile in quanto i rifiuti devono essere trasportati al di fuori dell’isola. Problema dei finanziamenti. Entro il 2021, con il recepimento del Direttiva SUP UE, posate di plastica usa e getta, piatti, cannucce ecc. dovranno essere rimossi. Ai comuni che non collaborano saranno applicate sanzioni. È più economico gestire i rifiuti. Attraverso questa accademia e una rete di contatti internazionali con esperti, quest’associazione fornisce formazione a soggetti pubblici e privati.
L’associazione fa parte di un movimento europeo con sede centrale a Bruxelles e diverse filiali.

Pin It on Pinterest

WordPress Cookie Plugin by Real Cookie Banner